Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

L'insostenibile cattiveria dei social

Buongiorno a tutti, amici.
Oggi un post un po' particolare. Non recensisco, non racconto, non consiglio nulla. Semplicemente mi sfogo. 
Sì, insomma, da tempo ormai si sa che il web è diventato uno zoo. Per citare - per l'ennesima volta, lo so, originalità come se non ci fosse un domani - il compianto Umberto Eco: "I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli"



Io non voglio assegnare tale epiteto a nessuno, primo perché non sono Eco, secondo (e ancora più importante) perché, comunque, non mi va assolutamente di farlo. Se no, tanto vale, sarei esattamente come quelli di cui mi lamento. 
Sempre, tra l'altro, che queste parole Eco le abbia pronunciate davvero. C'è un mare talmente vasto di bufale, citazioni fasulle e notizie più…

Ultimi post

Il Maggio dei Libri - Libri che Viaggiano...

Nessuno è intoccabile

Ernesto - genesi di un eroe

Letteratura Nordamericana - Phillis Wheatley

Letteratura USA - Thomas Paine

Space Food - si mangia anche in orbita!

Non sono scappata... ma ho "galleggiato" un po'!

Zucchero Filato Volante - una favola con una spruzzatina di horror

Ambrose - Fabio Carta