giovedì 3 settembre 2015

Halloween's Novels

di AA.VV.
2013
Gradimento 2 su 5

Aggiungi didascalia
Buon pomeriggio a tutti!
Eccomi con la mia ultimissima lettura. Si tratta di Halloween's Novels, un'antologia di racconti a tema (ovviamente) Halloween, firmata dal blog Le Passioni di Brully

"Così mi son detta “Perché non chiedere agli autori se vogliono fare un racconto in tema Halloween?”. Quindi ho pensato di non pubblicare i singoli racconti nel mio blog, ma di unirli e crearne una vera e propria antologia! Il problema con i temi è che non tutti gli autori li amano, perché ognuno ha le sue idee, e per uno scrittore non c’è cosa peggiore di avere dei paletti da seguire, così ho creato un tema/ non tema: Il romanzo potrà essere di qualsiasi genere, e di qualsiasi lunghezza, l’unica regola è che deve essere collocato durante la notte di Halloween. Così facendo, anche chi avesse scritto un romance, un realistico o un erotico avrebbe potuto dire la sua, mostrando a noi lettori le mille sfaccettature che questa notte ci può offrire!"

Questo ci dice Miriam Rizzo, padrona di casa nel blog (un bel blog, tra parentesi) e ideatrice della raccolta, nell'introduzione al libro.
Ci dice inoltre che


"La voglia di aprire questo blog è nata quando ho cominciato a leggere romanzi di autrici italiane esordienti! Inizialmente ero parecchio inesperta (anche ora ho moltissimo da imparare), ma la mia voglia di fare recensioni è mutata con la voglia di fare di tutto per pubblicizzare e aiutare questi autori che, per scelta o altro, hanno deciso di auto pubblicarsi."

E per questo mi sento di farle tanto di cappello. È bello voler dare spazio alle voci degli autori esordienti che, lo sappiamo, spesso faticano a trovare la loro strada nel complicato mondo dell'editoria, specie in un paese come l'Italia in cui si scrive molto ma si legge poco.

Quindi ho voluto aggiungere anche i miei al numero di occhi che in questi due anni si sono posati sui racconti qui contenuti (tanto più che la raccolta è inoltre stata messa a disposizione gratuitamente).

I racconti sono parecchi e i temi diversi. Si va dal paranormal all'erotico, dall'horror all'urban fantasy.

Ci sono un paio di piccole perle che mi ha fatto decisamente piacere leggere. Ma purtroppo non posso dire che la lettura nel suo complesso mi abbia entusiasmato.

Molti dei racconti presentano diversi errori sia ortografici che grammaticali; in alcuni casi la punteggiatura è usata erroneamente; in altri vi sono innumerevoli ripetizioni che minano la scorrevolezza della lettura; in talune storie regna la confusione a causa di punti di vista che cambiano repentinamente e tempi verbali mischiati. 

In sostanza i classici errori dei principianti, quelli in cui sono incappata anche io in passato e che ho imparato a evitare (almeno spero, chiaro!) grazie a tanto lavoro e tante mazzate, dolorose ma fondamentali, prese nei laboratori di scrittura.

Alcuni racconti, limati da un buon lavoro di editing, potrebbero rifiorire e diventare storie  davvero interessanti. Altri, invece, sono ahimè scontati e insipidi, dal finale prevedibile fin dalle prime righe e con colpi di scena praticamente inesistenti.

Mi dispiace sempre essere così dura nelle recensioni, vorrei poter dare sempre un giudizio di 5 su 5... ma se facessi così non sarei sincera, quindi mando giù questo boccone amaro e dico la pura e onesta verità: mi aspettavo molto di più.

Come dicevo, un paio di perle ci sono. Alcune storie mi sono piaciute e le ho lette volentieri.

Ma per la maggior parte non mi hanno convinto, purtroppo.

Però con questo non voglio dire che l'esperimento di Brully sia stato vano. L'idea dell'antologia è carina e non mi spiacerebbe sapere di una nuova uscita. Solo mi sento di consigliare un lavoro di selezione e di editing un po' più approfondito, per  aumentare la godibilità del prodotto.

Quindi, complimenti comunque per l'iniziativa e...

...See you soon!


Nessun commento:

Posta un commento