venerdì 18 dicembre 2015

Christmas Songs #9

Ciao amici lettori!

Il nostro appuntamento quotidiano con la musica natalizia ci porta oggi in Austria, per conoscere l'origine di una delle canzoni più famose della tradizione. L'autore del testo è il reverendo Joseph Mohr, mentre la musica è stata composta da Franz Xaver Gruber. Il brano è stato eseguito in pubblico per la prima volta la vigilia di Natale del 1818, nella chiesa di San Nicola di Oberndorf, vicino a Salisburgo.
Il testo descrive l'immagine dolce e silenziosa della "santissima coppia" che veglia il piccolo Gesù Bambino nella capanna di Betlemme.



Stille Nacht, heilige Nacht!
Alles schläft, einsam wacht
Nur das traute, hochheilige Paar.
Holder Knabe im lockigen Haar,
Schlaf in himmlischer Ruh,
Schlaf in himmlischer Ruh.

Stille Nacht, Heilige Nacht!
Hirten erst kundgemacht,
Durch der Engel Halleluja.
Tönt es laut von fern und nah:
Christ, der Retter ist da,
Christ, der Retter ist da!

Stille Nacht, heilige Nacht!
Gottes Sohn, o wie lacht
Lieb aus deinem göttlichen Mund,
Da uns schlägt die rettende Stund,
Christ, in deiner Geburt,
Christ, in deiner Geburt.

Stille Nacht (tradotto "notte silenziosa") è stata ripresa in italiano con un testo completamente modificato. La notte silente (mantenuta tale nella versione inglese) si è trasformata in Astro del Ciel. Non è un brutto testo, ma in questo caso temo di preferire di gran lunga quello della versione originale. L'immagine che esso delinea, al contrario del testo italiano, poetico sì, ma anche troppo solenne e complesso a mio avviso, è di una semplicità tale da essere disarmante. 
Cosa c'è di più dolce, tenero ed emozionante di una coppia di neo genitori che, nel buio e nel silenzio della notte, contempla il suo figlioletto appena nato? Poi, certo, qui si parla del Salvatore, quindi gli Angeli annunciano la sua nascita e tutti i pastori si radunano per vederlo. Ma alla base c'è solo la Famiglia, nel silenzio e nella gioia. Che c'è di meglio?

See you soon!

Nessun commento:

Posta un commento