sabato 30 aprile 2016

KINGvsKING - 16 puntata

Ciao a tutti!
Eccoci con altre quattro opere del Re da confrontare tra di loro.

Cell (2006), La Storia di Lisey (2006), 
Duma Key (2008), The Dome (2009)

Bene, prima di chiedervi il vostro parere, vi lascio il mio. 
Tra questi quattro, senza ombra di dubbio il mio preferito è La Storia di Lisey. Dire che l'ho adorato è riduttivo. Questo è uno degli esempi di come il Re sia in grado di scavare nella psicologia delle persone, di trovare la magia dove questa sembra non esserci, di creare valanghe di eventi ed emozioni che a mano a mano, partendo da poco o niente, fanno crescere nelle dita del lettore delle calamite super potenti che si attaccano al libro senza speranza che esso possa venire posato... ;)

Subito dietro, nella mia mini classifica personale, Duma Key. Sono per certi versi agli antipodi, La Storia di Lisey e Duma Key, eppure molto simili. Entrambi romanzi molto psicologici, l'ossatura del primo sono i pensieri e le emozioni di una donna, del il secondo quelli di un uomo. In entrambi i casi il Re è maestro nel renderci partecipi delle loro (dis)avventure.

The Dome esplora un'altra delle grandiose capacità di King: la sua abilità nel creare microcosmi realistici e variegati. Così come Castle Rock, Derry o Haven, anche Chester's Mills diventa a suo modo un personaggio vero e proprio: la città ha un cuore pulsante, ha lati buoni e lati cattivi, è dotata di vita propria perché i suoi abitanti ne fanno un essere vivente a tutti gli effetti. Ce ne sarebbero di cose da dire su questa tematica, cui però qui accenno solo di sfuggita. Unica cosa che posso dire: complimenti a King. Visto spesso come un narratore per certi versi di serie B, esclusivamente commerciale, scrive a così tanti livelli e con tale profondità da aver poco o nulla da invidiare a grandi maestri come Hawthorne, Melville o Twain. 

Cell, lo ammetto, non mi ha entusiasmato. Devo dire però di aver, nel tempo, letto commenti molto favorevoli. Mi sono quindi ripromessa un'ulteriore lettura (che avverrà a distanza di anni dalla prima, quindi chissà, il mio giudizio potrebbe completamente capovolgersi!)

E voi, cosa ne pensate?

Fatemi sapere e...

...see you soon!

3 commenti:

  1. Arrivo a commentare con un ritardo fenomenale... Comunque è difficilissimo in questo caso, li ho letti tutti e mi sono piaciuti tutti per motivi diversi, forse però propendo per Duma Key, tra questi è stato quello che più mi ha sconvolto. Tu?

    RispondiElimina
  2. Ah comunque ti ho nominata qui: http://diariodiunacamionistaperbene.blogspot.it/2016/05/liebster-award.html :)

    RispondiElimina
  3. Complimenti per il tuo blog, originale e diverso dal solito...
    Sono una tua nuova lettrice, se vuoi passare da me mi farà piacere
    http://recensionismart.blogspot.it/

    RispondiElimina